• Contatti
  • Cerca
  • Cerca
  • Contatti
Cerca
Tracheostomia

 

Dopo la tracheotomia è necessaria una tracheostomia, con l’inserimento di una cannula tracheostomica nelle vie aree (nella trachea). Tale intervento cambia il modo di respirare e di parlare.

La respirazione attraverso un tracheostoma comporta l’inspirazione di aria secca, fredda e non filtrata, che irrita la mucosa dei polmoni e può causare una maggiore produzione di muco e tosse. L’uso di un HME contribuisce a ripristinare le funzioni di naso e bocca che sono state perse. Provox XtraFlow, Provox XtraMoist e TrachPhone riscaldano, umidificano e filtrano l’aria inspirata riducendo la produzione di muco e la tosse.

Ammesso che vi sia spazio sufficiente tra le vie aeree e la cannula, la fonazione sarà di nuovo possibile tramite l’occlusione della cannula tracheostomica. Chiudendo la cannula durante l’espirazione si espira attraverso il naso e la bocca. L’aria dai polmoni attraversa le corde vocali e produce la voce. È possibile occludere la cannula direttamente con un dito oppure attraverso un HME. TrachPhone è un HME che contiene un coperchio a molla, facile da occludere con un dito.

Per parlare a mani libere è possibile usare una valvola fonatoria per occludere la cannula tracheostomica durante l’espirazione. ProTrach DualCare è una combinazione composta da una valvola fonatoria e un HME. Ruotando il coperchio della valvola si passa dalla modalità di fonazione alla modalità HME e viceversa

La voce di Rink

Rink vive in Olanda ed è stato sottoposto all’operazione di tracheotomia. Ora usa ProTrach DualCare, che è la combinazione di una valvola fonatoria e un HME. Rink parla del ruolo che ProTrach svolge nella sua vita quotidiana, nelle sue interazioni con la famiglia, il lavoro e lo sport.

Vuoi saperne di più su DualCare?
La voce di Silvia

Sylvia ha 45 anni e vive in Olanda. È molto sportiva e la sua passione è il ciclismo. Nei mesi invernali si dedica al pattinaggio su ghiaccio. Tre anni fa è stata sottoposta a tracheostomia. Di seguito Sylvia parla della sua esperienza con ProTrach DualCare.

“Circa un anno fa sono venuta a conoscenza di ProTrach DualCare. La parola che mi viene in mente per descrivere ProTrach DualCare è ’libertà’, perché questa innovativa valvola fonatoria mi ha ridato la libertà. A causa della tracheotomia per me parlare non era più una funzione autonoma, ma grazie a ProTrach DualCare la situazione è migliorata drasticamente.

Il vantaggio di DualCare è che non c’è bisogno di posizionare il dito sulla cassetta HME e questo consente di risparmiare energia e di avere letteralmente le mani libere per fare altre cose. Dall’ambiente che mi circonda sento che il suono della mia voce è migliore con ProTrach DualCare piuttosto che con Provox HME. ProTrach DualCare offre una buona occlusione dello stoma in modalità di fonazione. Un altro vantaggio è che, quando non devo parlare, con DualCare posso passare alla modalità HME, mentre con la valvola fonatoria d’argento che avevo in precedenza non avevo questa opzione. La valvola fonatoria d’argento sporgeva molto e mentre parlavo si poteva sentire il suono della valvola. Ora indosso DualCare tutto il giorno senza stancarmi e quel suono fastidioso è solo un brutto ricordo. Uso una o due cassette HME al giorno e le trovo facili da sostituire. In conclusione, continuerò sicuramente a usare DualCare.”

 

C'è qualcosa su cui possiamo aiutarti?
Contattaci